Magazine

3 buone abitudini per evitare lo spreco alimentare

Di Vittoria Vigoni

13/12/2021

Evitare lo spreco alimentare è un tema sensibile per tutti noi, ma spesso non si pensa che bastano pochissime mosse per ridurlo drasticamente nelle nostre cucine.

Lo spreco alimentare è un fenomeno purtroppo sempre in crescita. E non parliamo soltanto della catena di ristorazione o dei supermercati, ma anche dello spreco casalingo. Ma come possiamo fare per evitare lo spreco alimentare nelle nostre cucine? Ecco 3 consigli per migliorare le nostre abitudini!

 

 

 

COME EVITARE LO SPRECO ALIMENTARE

1) Scrivi un meal plan

Tenere sotto controllo dispensa e frigorifero, per quanto banale, è il passo più importante per evitare lo spreco alimentare (ed economico). Il primo step è quello di fare un check up settimanale di quello che avete in casa, in modo tale da poter organizzare al meglio la spesa. Scrivere un meal plan con i pasti giornalieri, vi aiuterà a strutturare alla perfezione cosa comprare e cucinare senza sprechi.

2) Conserva correttamente gli alimenti

Conservare correttamente gli alimenti è di cruciale importanza, soprattutto per motivi igienici, ma anche per evitare sprechi. Quante volte vi è capitato di dover buttare frutta o verdura andata a male? È un problema che si può spesso evitare cucinando (o surgelando) prima i cibi più deperibili, leggendo le etichette dei prodotti confezionati e seguendo le indicazioni di conservazione.

3) Come riutilizzare gli scarti

Avete mai pensato di utilizzare gli scarti in cucina? E non parliamo soltanto di ricette svuota frigo, ma di dare nuova vita ai “rifiuti”. Potete per esempio utilizzare bucce e torsoli di mele per fare l’aceto fatto in casa, usare l’acqua di cottura di pasta e riso per lavare i piatti, usare i fondi del caffè per concimare le piante, cucinare un dolce vegano con l’acqua faba (acqua dei ceci). Gli esempi sono interminabili!