Ingredienti

Agretti, che ortaggio…che barba…che barba, che ortaggio!

Di Amalia Allegretti

19/03/2021

Gli agretti hanno un nome curioso “barba di frate”, scopriamo quali sono le particolarità di questa verdura

 

L’agretto anche detto barba di frate o secondo la botanica salsola soda, è un ortaggio primaverile dalle foglie verdi lunghe e sottili e dal sapore piacevolmente acidulo.

 

agretti barba del frate

 

Cosa sono gli agretti

La pianta è di piccole dimensioni, composta da fusto e foglie, entrambi commestibili. Di solito germoglia in primavera, si adatta bene alle zone costiere e ai terreni prossimi ai litorali (è una pianta alofita) infatti è ricca di sali minerali e molto diffusa nei Paesi mediterranei.

 

Proprietà degli agretti

In passato gli agretti erano usati come fonte di soda (salsola soda), che veniva estratta dalle ceneri di questa verdura, per essere impiegata nella produzione del vetro per esempio o del sapone.

 

Perché si chiamano agretti

Il nome agretto si riferisce al suo gusto leggermente acre, mentre la denominazione metaforica barba di frate nasce dal fatto che quando gli agretti sono conservati in mazzi assomigliano alla barba lunga di un monaco.

 

agretti barba del frate

 

Agretti, una verdura leggerissima

Ogni 100 g di agretti contengono solo 17 kcal: una verdura ideale per chi segue una dieta o per chi preferisce piatti light. La sua composizione di 92% di acqua gli conferisce proprietà depurative e digestive per l’organismo.  Si caratterizza anche per l’assenza di glutine, quindi una verdura adatta a soffre di intolleranze

 

Come si consumano gli agretti

La freschezza degli agretti è suggerita dal verde brillante delle loro foglie e dalla consistenza tenera. 

Una volta acquistati, si conservano in frigo, in un sacchetto di carta, e vanno consumati velocemente poiché si deteriorano facilmente.

 

agretti barba del frate

 

Gli agretti in cucina

Vanno lessati in acqua bollente o cotti al vapore (dopo messi nell’acqua fredda con ghiaccio per conservarne la consistenza) e mangiati come insalata, conditi solo con olio evo e limone. Si abbinano bene alle carni bianche o al pesce cotto al forno, per esempio al salmone, al gusto delicato del branzino come nella ricetta di Chef in camicia del trancio di branzino con agretti e salsa all’uovo sodo. Perfetti come contorno alle uova o come riempimento per delle ottime frittate. Anche come condimento per pasta, nelle cremose tagliatelle ricotta e agretti.

 

Curiosità sugli agretti

Gli agretti sono una verdura tipica dei piatti dello Shabbat, la festa del sabato, il giorno di riposo della comunità ebraica romana, nel periodo primaverile.