Magazine

Brownie: origine e ricetta

Di Camilla Rocca

10/12/2021

Il brownie o detto anche chocolate brownie o Manchester brownie, è un biscotto al cioccolato, tipico dessert della cucina statunitense, chiamato così per via del suo colore scuro (brown, ovvero marrone). Il brownie è solitamente servito tagliato a pezzi e può essere molto versatile: può contenere scaglie di cioccolato o nocciole e mandorle e può essere aromatizzato a vari gusti, come per esempio vaniglia o menta. Esiste anche una versione bianca del brownie, chiamata blondie, preparata senza cacao, spesso con del cioccolato bianco al suo posto.

 

Le origini del brownie

Si dice che a inventarla fosse stata Bertha Palmer, una mondana di Chicago, il cui marito possedeva il Palmer House Hotel. Un giorno nel 1893, chiese a un pasticcere di creare un dolce adatto alle donne che frequentavano il Chicago World’s Columbian Exposition. Chiese poi che il dolce fosse simile a un piccolo pezzo di torta e che si potesse consumare anche durante un pranzo al sacco.

Il risultato fu chiamato Palmer House Brownie, che conteneva noci ed era ricoperto di glassa alle albicocche. Tutt’oggi al Palmer House Hotel viene servito un dolce ai clienti che si dice venga fatto usando la stessa ricetta originale.

 

 

La ricetta originale del brownie di Palmer House Hotel

La ricetta originale è arrivata sino ai giorni nostri, ed ecco come prepararlo anche a casa.

Ingredienti:

  • 110 gr di burro
  • 150 gr di cioccolato extra-fondente
  • 3 uova
  • 200 gr di zucchero bianco
  • 20 gr di cacao
  • 95 gr di farina 00
  • 10 ml di estratto di vaniglia
  • un pizzico di sale

Procedimento:

Sciogliete in un pentolino a bagnomaria il cioccolato e il burro, mescolate dolcemente con un mestolo di legno finché gli ingredienti non sono completamente sciolti e il composto non è diventato cremoso.

Togliete il cioccolato dal bagnomaria e unite tutto lo zucchero, amalgamate bene con la frusta. Trasferite il composto in una ciotola più grande e aggiungete le uova una alla volta, mescolando bene con la frusta finché il composto non le ha assorbite completamente.

Aggiungete il cacao amaro all’impasto e mescolate con una spatola. Adesso aggiungete anche la farina setacciata continuando a mescolare finché il composto non risulterà denso. Infine, aggiungete al tutto un pizzico di sale e due cucchiaini di estratto di vaniglia o una bustina di vanillina. Trasferite il composto in una teglia ricoperta di carta forno.

Infornate a 170° per 35-40 minuti. Quando il vostro brownie sarà pronto, toglietelo dal forno e lasciate che si raffreddi completamente.

Quando il dolce sarà freddo, prendete un coltello bagnato con acqua calda e tagliate le fette a vostro piacere.