Acadèmia

Capodanno cinese e dove festeggiarlo a Milano

Di Camilla Rocca

01/02/2022

Questo è un anno importante nel calendario cinese, l’anno della Tigre! Ma sappiate che il capodanno cinese non ha una data precisa, cade però in un periodo sempre compreso tra il 21 gennaio e il 20 febbraio, quest’anno è il 1 febbraio. Al via quindi alla gloriosa tigre che porta scaltrezza e coraggio sostituendosi al Bufalo, simbolo di resilienza, che ci ha accompagnato nel 2021. Ci sembra un’ottima prospettiva. E come il nostro capodanno, le tavole vengono imbandite in modo propiziatorio, per accogliere un nuovo anno ricco di sorprese.

I ristoranti milanesi dove festeggiarlo

A Milano c’è una forte comunità radicata da ormai generazioni e il capodanno è molto sentito con spettacoli in costume. Da Bon Wei il ristorante gourmet che racconta le specialità di tutti i cantoni della Cina, si festeggia con una selezione di Amaroni delle Famiglie Storiche, l’Associazione che riunisce le più importanti e antiche cantine della Valpolicella. Abbinamento ardito? Sicuramente riuscito con piatti come la cernia gialla croccante all’aglio nero, l’anatra Yan Shui bollita “acqua e sale”, la costina di manzo Guo Qiao al pepe nero e il taro, tubero pastellato e fritto, servito con una salsa al maiale e chili. MU Fish, indirizzo di Nova Milanese dove lavora la giovane Jun Giovannini, accompagna i dim sum del suo menu celebrativo con del Lambrusco Doc Spumante.

E poi Deliveroo, la piattaforma leader nell’online food delivery, lancia a Milano uno speciale virtual temporary shop realizzato in collaborazione con il ristorante Antica Cina, da cui poter ordinare i biscotti della fortuna ed uno speciale menù pensato per celebrare a tavola il capodanno.  

A un passo dal Duomo di Milano, da oltre 40 anni il Giardino di Giada è una garanzia per chi è alla ricerca dei sapori più autentici della cucina cinese: gnocchi di riso piccanti con polpa di granchio e riso saltato con maiale marinato, specialità di mare e di terra, andando da un piatto di gamberoni e branzino con pepe selvatico, a una portata di pancetta stufata con verdure secche, per culminare nel galletto croccante con spezie alla cantonese. 

Il corso di cucina per realizzare i ravioli cinesi

Chi meglio di Angela Heizhen Lei può svelare i segreti della preparazione dei ravioli cinesi? Quale occasione migliore, poi, se non il capodanno, momento in cui i ravioli rappresentano un vero e immancabile piatto porta fortuna?

L’appuntamento è fissato sempre online, sul corso di cucina di Acadèmia.tv!