Ingredienti

3 modi per cucinare le castagne

Di Federico Pizzileo

19/10/2021

Frutto tipico della stagione autunnale e invernale, le castagne sono uno degli ingredienti più utilizzati dagli italiani. Scopriamo come cuocerle correttamente esaltandone il sapore.

 

castagne chef in camicia

 

La prima cosa da sapere sulle castagne, è che contengono numerose proprietà e sostanze nutritive che fanno davvero bene all’organismo. La prima cosa che salta all’occhio è che sono completamente prive di colesterolo e di glutine, e anche ricche di sali minerali come il fosforo e fibre vegetali. Vengono impiegate anche per migliorare il benessere dell’intestino, oltre che come antinfiammatori naturali.

Se vi piace il gusto morbido di questo alimento e volete qualche idea su come cucinarlo, seguiteci con la lettura!

 

Come scegliere le castagne migliori

Abbiamo già visto i diversi pregi di questo frutto, ma spesso si dimentica che per goderne appieno bisogna scegliere le castagne migliori, seguendo determinati criteri che permettono di garantire la bontà e l’alta qualità.

Chi decide di raccoglierle per cuocerle il giorno stesso, deve sapere che le più adatte sono quelle già cadute dall’albero. Se invece scegliete di acquistarle in un supermercato, al mercato o dal fruttivendolo, assicuratevi che siano intatte, con il guscio abbastanza solido e dalla buccia completamente liscia.

castagne chef in camicia

 

Cucinare le castagne al forno

Il primo metodo di cottura più immediato e sicuro è senza dubbio quello di cuocere le castagne al forno.

Per farlo esaltandone il sapore dovrete:

  1. Preparare il forno impostandolo a 180/200°C;
  2. Intagliare ogni castagna e disporle su una teglia grande e antiaderente;
  3. Cuocerle in forno per non meno di 30 minuti, a seconda della grandezza del frutto.

Una volta pronte, l’esterno risulterà completamente scuro, perché la buccia sarà abbrustilita, con l’incisione che avete eseguito allargata. La medesima operazione si può fare anche al forno a microonde, al massimo della potenza per circa 3/4 minuti,

Cuocere le caldarroste

Per chi non lo sapesse, le caldarroste sono un tipo di preparazione semplice e tradizionale delle castagne: queste vengono cotte in una padella bucherellata e su un fuoco vivace. La modalità classico è in camino: dovrete inciderle con un taglio orizzontale, facendo attenzione a non arrivare alla polpa, quindi sistemarle nella padella bucata rovente.

Chiaramente prima andrà preparata anche la brace necessaria. Una cosa importante: prestate particolare attenzione e mescolate di tanto in tanto, per evitare che si brucino completamente. Saranno pronte quando il taglio si apre completamente e la pasta interna diventa gialla.

 

Castagne bollite: come farle

Un altro tipo di cottura anche molto apprezzato è quello in pentola, bollite su un fornello. Anche qui bisognerà inciderle, per poi coprirle con acqua fredda non salata e lasciarle cuocere per un tempo non definito, cioè fino a quando non risulteranno cotte inserendo una forchetta o assaggiando.

Le potrete bollire con la buccia e la pellicina senza problemi, avendo solo l’accortezza di toglierle quando le castagne sono ancora calde.