Acadèmia

Cos’è il Mixology?

Di Vittoria Vigoni

26/04/2022

Lo immaginereste che dietro il sorso di un cocktail ci sono ore e ore di studio?

Ormai siamo talmente abituati a bere cocktail che non immaginiamo quanto studio e quanta ricerca sia celata dietro ogni sorso. Eppure l’arte della mixology ha origini molto antiche.

 

Che cos’è il mixology

La mixology è l’arte del bere miscelato, la chimica dei drink (alcolici e non), studio della storia della miscelazione e innovazione con tecniche di avanguardia. Il tutto messo insieme per ideare e creare cocktails perfetti sotto ogni punto di vista.

 

Quando nasce la mixology

L’arte di creare bevande ha origini antichissime, basti pensare alle miscele di vino e spezie all’epoca degli antichi romani o alle prime versioni della birra.

 

Il primo libro di mixology

Il primo libro di mixology, “The bartender’s guide” di Jerry Thomas, nasce nel 1862 ed è una vera e propria enciclopedia di bevande mixate. Ma l’arte del mixare, così come la conosciamo oggi, nasce dopo la rivoluzione industriale con l’arrivo di liquori e distillati.

 

Chi è il mixologist

Il mixologist è un vero e proprio alchimista: studia distillati e alcolici per creare cocktail innovativi e soprattutto equilibrati. Il mixologist, infatti, non solo inventa le ricette dei drink in base all’interazione tra gli ingredienti, ma anche per come risulteranno al palato.

 

Flavio Angiolillo ad Acadèmia.tv

Il corso Acadèmia di Flavio Angiolillo vi porterà alla scoperta dei distillati del mondo e vi insegnerà come utilizzarli in cocktail che lasciano a bocca aperta.