Food Stories

Quando è nato il Ramen

Il ramen è tra i piatti giapponesi più amanti (dopo il sushi ovviamente). Ma se vi dicessimo che non è nato in Giappone?

Il ramen è un tipico piatto giapponese a base di noodles di frumento serviti in brodo caldo e accompagnati con guarnizioni come carne di maiale, uova marinate e alghe essiccate. E se in Giappone è un piatto della tradizione che scalda stomaco e animo, si può dire lo stesso anche in Italia perché è diventato uno dei piatti più ricercati.

 

Dove e quando nasce il ramen

Sebbene il ramen sia un piatto tradizionale giapponese e ogni zona della Giappone ha la propria variante, è in realtà stato importato dalla Cina tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900. Nella sua versione originaria cinese, il ramen non è altro che un semplice piatto di noodles in brodo, chiamato lamian (che significa “noodles fatti a mano”). Molto meno elaborato rispetto a quello giapponese.

La crescita del ramen

Nel 1945, dopo la seconda guerra mondiale, in Giappone ci fu il peggior raccolto di riso di sempre, tradizionalmente considerato il “pane del Giappone”. Fu costretto allora a importare grano dall’America, con cui produrre i noodles. Da allora il consumo di Ramen aumentò esponenzialmente e diventò il piatto del popolo.


Imparare a fare il ramen

Se non vi abbiamo soltanto fatto venire l’acquolina in bocca, ma anche tanta curiosità, perché non imparare a cucinare il ramen? Su Acadèmia.tv ti aspettano le lezioni di Chef Hiro!