Food Stories

Pancake Day, curiosità e ricette

Con Federica Genovese

16/02/2021

Il martedì grasso nei paesi anglofoni si celebra con le famose frittelle: i pancake.

 

Il pancake day celebra le succulenti frittelle tipiche dei paesi anglosassoni. Ma i pancake da qualche anno rientrano a pieno regime anche nelle nostre abitudini alimentari. Specialmente i più giovani consumano i pancake a colazione e a merenda, per questo adorerebbero trascorrere un originale pancake day.

 

 

Cos’è il Pancake Day

Il pancake day è l’equivalente del nostro martedì grasso, il giorno che precede la quaresima e nel quale tutti i peccati di gola sono concessi, se non obbligati! Infatti la nei paesi anglofoni è anche chiamato Shrove Tuesday, dove la parola shrive significa appunto “essere liberi dal peccato”.  Così il pancake day è diventato il modo di liberarsi di tutti i cibi grassi che si hanno in casa. Zucchero, burro e uova erano tra i cibi proibiti durante il periodo che precede la Pasqua e consumarli preparando i pancake divenne la soluzione ideale per festeggiare l’ultimo giorno di peccati gola consentiti.

 

 

Pancake Race, sfida all’ultima frittella

Durante il pancake day si organizzano le pancake race, gare di corsa in cui i concorrenti tengono in mano le padelle con la frittella. Gli sfidanti devono correre facendo girare la frittella per tre volte senza farla cadere. È una tradizione antica che risale al XV secolo quando una donna, intenta alla preparazione dei pancake per il martedì grasso, sentì le campane della chiesa suonare per avvisare i fedeli della imminente confessione. Così, temendo di fare tardi, finì di preparare i pancake lungo la strada, correndo, con il grembiule ancora indosso e tentando di far girare le frittelle nella padella.

 

 

Pancake Day 2021

Quest’anno il Pancake day cade il 16 febbraio e la regola prevede che durante quella giornata si mangino solo ed esclusivamente pancake in ogni variante: dolci, salate, vegane, ripieni e in mille declinazioni a seconda di gusti e fantasia.