Food Stories

La giornata mondiale del burro di arachidi

Con Cristina Rombolà

01/03/2021

Curiosità sulla crema a base di arachidi amata dagli americani. Una crema vegetale, proteica, a base di arachidi, che negli Stati Uniti viene usata quanto il pane.

 

Dal pistacchio alla pizza, dalla carbonara  al tartufo, dalle lasagne ai legumi: le world day, dedicate al cibo, sono veramente all’ordine del giorno. E se noi italiani ricordiamo il primo marzo come giornata mondiale contro le discriminazioni, ai popoli anglofoni non sfugge che nello stesso giorno ricorre la celebrazione di un prodotto di cui vanno molto ghiotti: il peanut butter o burro di arachidi.

 

giornata mondiale del burro di arachidi

 

Cosa contiene il peanut butter

Sostanzialmente si tratta di una crema a base di arachidi che vengono tostate a secco, salate e poi macinate insieme all’olio di oliva e allo zucchero. Alimento molto proteico e ricco di fibre, nel gusto ricorda la tahina medio-orientale ottenuta con i semi di sesamo. Nella produzione industriale a questi ingredienti essenziali spesso vengono aggiunti emulsionanti e dolcificanti che ne modificano il gusto e la texture (infatti non è un prodotto molto sostenibile).

 

giornata mondiale del burro di arachidi

 

Cosa deve contenere il burro di arachidi

Negli Stati Uniti un prodotto etichettato come “burro di arachidi” deve contenere almeno il 90% di arachidi, solo il 10% di sale, dolcificante, emulsionante o olio vegetale. Nella composizione non possono entrare dolcificanti artificiali, conservanti chimici, o additivi coloranti naturali o artificiali.

 

La prima ricetta del peanut butter

È Marcellus Gilmore Edson, nel 1884 a Montreal, a ottenere il brevetto per la produzione di peanut butter, realizzato con arachidi tostate su superfici riscaldate, macinate e rese cremose dall’aggiunta di zucchero. Una volta raffreddato, il prodotto mostrava una consistenza simile al burro, da cui il nome. Nel 18989 John Harvey Kellogg, medico nutrizionista fan di una dieta proteica a base di prodotti vegetali, promuove l’uso del burro di arachidi negli istituti sanitari perché si può consumare senza essere masticato. Le prime macchine per la produzione del burro di arachidi vengono sviluppate da Joseph Lambert, che aveva lavorato al Battle Creek Sanitarium di John Harvey Kellogg, e dal dottor Ambrose Straub che ottiene un brevetto per una macchina per il burro di arachidi nel 1903.

 

giornata mondiale del burro di arachidi

 

Come si usa il peanut butter

Negli Stati Uniti il burro di arachidi è pane quotidiano. Sia nella versione crunchy (croccante, con pezzi di arachidi macinati grossolanamente), sia nella smooth (cremoso, con una pasta più fine e uniforme), il peanut butter viene usato in tutti i modi e durante qualsiasi pasto, dalla colazione al pranzo, dalla merenda alla cena. È spalmato sempre su pane, toast, cracker e viene utilizzato per preparare sandwich e panini, ma può arricchire anche primi, secondi di carne, verdure, stufati e dolci.