Carbonara 2.0

Signore e Signori: LA CARBONARA!!!

A nostro avviso la regina delle paste (dopo lo spaghetto al pomodoro e basilico fatto a mestiere, ovviamente).

Ma cosa succede se ad una ricetta tradizionale ed intoccabile come la carbonara, si aggiunge un pizzico (non troppa) di tecnica?

Ve lo diciamo noi: guanciale croccante che quasi sembra soffiato, ma il grasso comunque c’e… e vi esplode in bocca.

Granelli di pepe che “scoppiettano” sotto i denti, il tutto, però, ammorbidito dalle uova e dal pecorino, portate allo stremo nella cremosità grazie ad una pastorizzazione controllata a bagnomaria.
Carbonara scientifica o 2.0. (duepuntozero). Chiamatela come volete voi. Di certo non è quella tradizionale. La tradizione non si tocca perché fa e farà ancora il suo dovere per molto molto tempo. Ma vi assicuriamo che questa ricetta si difende molto bene.

Pronti? INIZIAMO!

Difficoltà

Facile

Dosi

4 persone

Tempo di preparazione

30 minuti

Tempo di cottura

15 minuti

Costo

Basso

Dieta

Di carne

Tempo di riposo

Strumenti

Frullatore ad immersione

Collaborazione

Ingredienti

Per la pasta:

Tuorlo d’uovo 4;

Uova intere 4;

Pecorino romano grattugiato 40 g;

Parmigiano grattugiato 20 g;

Pepe nero macinato fresco q.b.;

Spaghettoni 400 g;

Guanciale 280 g;




Ti manca qualche ingrediente?




Preparazione

Per la pasta:

Portare sul fuoco dell’acqua leggermente salata per la cottura della pasta. In una padella a fuoco minimo, disporre il guanciale già tagliato precedentemente a listarelle regolari, che diventerà poco alla volta sempre più croccante. Di tanto in tanto, scolare il guanciale dal suo grasso con l’aiuto di un colino e riportarlo sul fuoco fino a quando non avrà rilasciato tutto il suo grasso e la parte esterna della carne risulterà molto croccante.

Mettiamo da parte il guanciale croccante e il grasso ottenuto. Successivamente pastorizzare le uova a bagnomaria, a fuoco molto lento, mescolando con una frusta in continuazione per evitare la formazione di grumi.

Calare la pasta nell’acqua salata che avrà ormai raggiunto il bollore. Una volta che l’uovo risulterà abbastanza denso, aggiungere il composto all’interno di un frullatore a bicchiere. Frullare a velocità moderata per rompere eventuali grumi e per far scendere la temperatura dell’uovo. A questo punto unire i formaggi e frullare ancora, fino ad ottenere un composto consistente, liscio ed omogeneo. Aggiustare di sale, se necessario.

Versare il composto ottenuto in una teglia più o meno larga e, con pellicola a contatto, facciamo riposare per qualche minuto. Nel frattempo scolare la pasta al dente e aggiungerla all’interno di una ciotola per la mantecatura. Conservare un po di acqua di cottura, in caso di necessità. Aggiungere in ciotola il grasso del guanciale oramai denso e iniziamo a mantecare energicamente. Aggiungere il pepe e successivamente la nostra crema d’uovo. Aggiungere un po di acqua di cottura, se necessario.

Impiattare la pasta e completare con il guanciale croccante e del pepe nero macinato fresco.

Recipe Chef in Camicia Ricette 0

Carbonara 2.0

Signore e Signori: LA CARBONARA!!!

A nostro avviso la regina delle paste (dopo lo spaghetto al pomodoro e basilico fatto a mestiere, ovviamente).

Ma cosa succede se ad una ricetta tradizionale ed intoccabile come la carbonara, si aggiunge un pizzico (non troppa) di tecnica?

Ve lo diciamo noi: guanciale croccante che quasi sembra soffiato, ma il grasso comunque c’e… e vi esplode in bocca.

Granelli di pepe che “scoppiettano” sotto i denti, il tutto, però, ammorbidito dalle uova e dal pecorino, portate allo stremo nella cremosità grazie ad una pastorizzazione controllata a bagnomaria.
Carbonara scientifica o 2.0. (duepuntozero). Chiamatela come volete voi. Di certo non è quella tradizionale. La tradizione non si tocca perché fa e farà ancora il suo dovere per molto molto tempo. Ma vi assicuriamo che questa ricetta si difende molto bene.

Pronti? INIZIAMO!

PT30M PT15M
Difficoltà

Facile

Dosi

4 persone

Tempo di preparazione

30 minuti

Tempo di cottura

15 minuti

Costo

Basso

Dieta

Di carne

Ingredienti

Per la pasta:

Preparazione
Per la pasta:
  1. Portare sul fuoco dell’acqua leggermente salata per la cottura della pasta. In una padella a fuoco minimo, disporre il guanciale già tagliato precedentemente a listarelle regolari, che diventerà poco alla volta sempre più croccante. Di tanto in tanto, scolare il guanciale dal suo grasso con l’aiuto di un colino e riportarlo sul fuoco fino a quando non avrà rilasciato tutto il suo grasso e la parte esterna della carne risulterà molto croccante.

  2. Mettiamo da parte il guanciale croccante e il grasso ottenuto. Successivamente pastorizzare le uova a bagnomaria, a fuoco molto lento, mescolando con una frusta in continuazione per evitare la formazione di grumi.

  3. Calare la pasta nell’acqua salata che avrà ormai raggiunto il bollore. Una volta che l’uovo risulterà abbastanza denso, aggiungere il composto all’interno di un frullatore a bicchiere. Frullare a velocità moderata per rompere eventuali grumi e per far scendere la temperatura dell’uovo. A questo punto unire i formaggi e frullare ancora, fino ad ottenere un composto consistente, liscio ed omogeneo. Aggiustare di sale, se necessario.

  4. Versare il composto ottenuto in una teglia più o meno larga e, con pellicola a contatto, facciamo riposare per qualche minuto. Nel frattempo scolare la pasta al dente e aggiungerla all’interno di una ciotola per la mantecatura. Conservare un po di acqua di cottura, in caso di necessità. Aggiungere in ciotola il grasso del guanciale oramai denso e iniziamo a mantecare energicamente. Aggiungere il pepe e successivamente la nostra crema d’uovo. Aggiungere un po di acqua di cottura, se necessario.

  5. Impiattare la pasta e completare con il guanciale croccante e del pepe nero macinato fresco.

Ingredienti

Per la pasta:

  • Tuorlo d’uovo 4;

  • Uova intere 4;

  • Pecorino romano grattugiato 40 g;

  • Parmigiano grattugiato 20 g;

  • Pepe nero macinato fresco q.b.;

  • Spaghettoni 400 g;

  • Guanciale 280 g;