Cartellate pugliesi

INTRODUZIONE

In Puglia non è Natale senza le Cartellate! Una ricetta che è anche un inno alla condivisione poiché la tradizione vuole che le donne di casa si riuniscano per prepararne in grandi quantità e per tutta la famiglia.

Questo dolce è molto caratteristico per la sua forma arabescata e ancora più caratteristico sono il suo gusto e il suo profumo infatti il modo più classico per gustarle è immergendole nel vincotto. Si tratta di un condimento unico realizzato attraverso la cottura del mosto di uve tipicamente pugliesi come per esempio il Negroamaro.

Naturalmente ogni famiglia ha sviluppato nel tempo la sua particolare tradizione e oggi si possono trovare moltissime varianti di questo dolce: con miele, frutta secca, cioccolato e zuccherini colorati. I Magistà vi propongono la loro versione e vi invitano a provare questa prelibatezza!

Difficoltà

Facile

Dosi

20 cartellate

Tempo di preparazione

90 minuti

Tempo di cottura

30 minuti

Costo

Basso

Dieta

Vegetariana

Tempo di riposo

10/12 ore

Strumenti

Tirapasta

Collaborazione

Ingredienti

Farina 00 500 g;

Olio di oliva 100 ml;

Vino bianco 180 ml;

Zucchero 1 cucchiaio;

Sale fino mezzo cucchiaino;

Olio di semi per friggere q.b.;

Vincotto di fichi o di uva q.b.




Ti manca qualche ingrediente?

Ti manca qualche ingrediente?

Il vincotto può essere preparato con metodo casalingo partendo da succo d’uva e zucchero ridotti a uno sciroppo molto denso.




Preparazione

In una ciotola, unire la farina, lo zucchero, il sale e l'olio e amalgamare. Unire il vino bianco a temperatura ambiente ed impastare fino ad ottenere un panetto liscio e abbastanza sodo. Con l’aiuto della macchina per tirare la pasta, stendere l’impasto un pezzo alla volta fino ad ottenere una sfoglia sottile (fino al penultimo numero). Tagliare, con una rotella, delle strisce alte circa 3 cm e lunghe 20/25, e pizzicarle formando delle conchette. Arrotolare su se stessa la cartellata, attaccando bene la parte finale per evitare che si srotoli in cottura. Mettere le cartellate su un canovaccio da cucina pulito e lasciare asciugare per 10/12 ore. Trascorso questo tempo, friggere le cartellate in abbondante olio bollente fino a doratura. Scolare e lasciare asciugare bene su carta assorbente. In un pentolino sciogliere il vincotto. Immergere le cartellate nel vincotto, 3 o 4 alla volta, estrarle dal pentolino e disporle direttamente su un piatto da portata.

Recipe Chef in Camicia Dolci e Dessert 0

Cartellate pugliesi

INTRODUZIONE

In Puglia non è Natale senza le Cartellate! Una ricetta che è anche un inno alla condivisione poiché la tradizione vuole che le donne di casa si riuniscano per prepararne in grandi quantità e per tutta la famiglia.

Questo dolce è molto caratteristico per la sua forma arabescata e ancora più caratteristico sono il suo gusto e il suo profumo infatti il modo più classico per gustarle è immergendole nel vincotto. Si tratta di un condimento unico realizzato attraverso la cottura del mosto di uve tipicamente pugliesi come per esempio il Negroamaro.

Naturalmente ogni famiglia ha sviluppato nel tempo la sua particolare tradizione e oggi si possono trovare moltissime varianti di questo dolce: con miele, frutta secca, cioccolato e zuccherini colorati. I Magistà vi propongono la loro versione e vi invitano a provare questa prelibatezza!

PT30M
Difficoltà

Facile

Dosi

20 cartellate

Tempo di preparazione

90 minuti

Tempo di cottura

30 minuti

Costo

Basso

Dieta

Vegetariana

Tempo di riposo

10/12 ore

Ingredienti

Ti manca qualche ingrediente?

Il vincotto può essere preparato con metodo casalingo partendo da succo d’uva e zucchero ridotti a uno sciroppo molto denso.

Preparazione
  1. In una ciotola, unire la farina, lo zucchero, il sale e l'olio e amalgamare. Unire il vino bianco a temperatura ambiente ed impastare fino ad ottenere un panetto liscio e abbastanza sodo. Con l’aiuto della macchina per tirare la pasta, stendere l’impasto un pezzo alla volta fino ad ottenere una sfoglia sottile (fino al penultimo numero). Tagliare, con una rotella, delle strisce alte circa 3 cm e lunghe 20/25, e pizzicarle formando delle conchette. Arrotolare su se stessa la cartellata, attaccando bene la parte finale per evitare che si srotoli in cottura. Mettere le cartellate su un canovaccio da cucina pulito e lasciare asciugare per 10/12 ore. Trascorso questo tempo, friggere le cartellate in abbondante olio bollente fino a doratura. Scolare e lasciare asciugare bene su carta assorbente. In un pentolino sciogliere il vincotto. Immergere le cartellate nel vincotto, 3 o 4 alla volta, estrarle dal pentolino e disporle direttamente su un piatto da portata.

Ingredienti
  • Farina 00 500 g;

  • Olio di oliva 100 ml;

  • Vino bianco 180 ml;

  • Zucchero 1 cucchiaio;

  • Sale fino mezzo cucchiaino;

  • Olio di semi per friggere q.b.;

  • Vincotto di fichi o di uva q.b.

Ricettario Stagionale