Purea di fave e cicoria

INTRODUZIONE

La tradizione contadina espressa in una ricetta. Si può affermare che le fave e la cicoria incarnino in pieno lo spirito della cucina pugliese, che si caratterizza per la presenza di sapori forti, ma apprezzabili da tutti i palati.

La pentola tipica in cui si cuociono le fave è la pignatta in terracotta, che garantisce un riscaldamento lento e uniforme degli ingredienti: non avendola a disposizione, è possibile utilizzare una comune pentola metallica con fondo spesso. 

Gli amici di Bari food Porn ce la presentano da Argiro 52…devastante!

Difficoltà

Facile

Dosi

4 persone

Tempo di preparazione

30 minuti

Tempo di cottura

2 ore e 30 minuti

Costo

Basso

Dieta

Vegetariana

Tempo di riposo

Strumenti

Minipimer, Pentole

Collaborazione

Ingredienti

Fave secche decorticate 400 g;

Cicoria selvatica 400 g;

Aglio 1-2 foglie;

Olio extravergine di olive q.b.;

Sale fino q.b.;

Tarallo sbriciolato q.b.;

Peperoncino q.b.;

Acqua q.b.




Ti manca qualche ingrediente?

Ti manca qualche ingrediente?

Puoi usare anche non usare il peperoncino e il tarallo, va a gusto personale.




Preparazione

Mettete a bagno le fave secche in acqua fredda per circa 12 ore. Dopo, sciacquatele sotto l’acqua corrente, quindi lessatele in acqua poco salata per circa 2 ore. Nel mentre pulite, sciacquate in acqua corrente e sbollentate le cicorie in acqua leggermente salata. Dopo saltatele in padella con olio e peperoncino sbriciolato per insaporirle. Terminata la cottura delle fave, scolatele e frullatele insieme con sale, olio. Servite la cicoria con il purè di fave, completando con olio crudo a piacere e tarallo sbriciolato.

Recipe Chef in Camicia 0

Purea di fave e cicoria

INTRODUZIONE

La tradizione contadina espressa in una ricetta. Si può affermare che le fave e la cicoria incarnino in pieno lo spirito della cucina pugliese, che si caratterizza per la presenza di sapori forti, ma apprezzabili da tutti i palati.

La pentola tipica in cui si cuociono le fave è la pignatta in terracotta, che garantisce un riscaldamento lento e uniforme degli ingredienti: non avendola a disposizione, è possibile utilizzare una comune pentola metallica con fondo spesso. 

Gli amici di Bari food Porn ce la presentano da Argiro 52…devastante!

PT30M P
Difficoltà

Facile

Dosi

4 persone

Tempo di preparazione

30 minuti

Tempo di cottura

2 ore e 30 minuti

Costo

Basso

Dieta

Vegetariana

Ingredienti

Ti manca qualche ingrediente?

Puoi usare anche non usare il peperoncino e il tarallo, va a gusto personale.

Preparazione
  1. Mettete a bagno le fave secche in acqua fredda per circa 12 ore. Dopo, sciacquatele sotto l’acqua corrente, quindi lessatele in acqua poco salata per circa 2 ore. Nel mentre pulite, sciacquate in acqua corrente e sbollentate le cicorie in acqua leggermente salata. Dopo saltatele in padella con olio e peperoncino sbriciolato per insaporirle. Terminata la cottura delle fave, scolatele e frullatele insieme con sale, olio. Servite la cicoria con il purè di fave, completando con olio crudo a piacere e tarallo sbriciolato.

Ingredienti
  • Fave secche decorticate 400 g;

  • Cicoria selvatica 400 g;

  • Aglio 1-2 foglie;

  • Olio extravergine di olive q.b.;

  • Sale fino q.b.;

  • Tarallo sbriciolato q.b.;

  • Peperoncino q.b.;

  • Acqua q.b.