Fish and Chips BREXIT

Introduzione

Cos’è esattamente il fish and chips? Si tratta di un trancio di pesce pastellato e fritto, accompagnato da patatine anch’esse fritte. Solitamente, da tradizione, viene utilizzato il merluzzo. La pastella è solitamente composta da farina e acqua, oppure da farina e birra fredda (che la rende più croccante). Le patate sono tagliate sempre abbastanza grosse, tranne in questa versione dove Nick le farà molto sottili e tagliate a coltello per una croccantezza maggiore. Servito in carta di giornale ed insaporito con sale e aceto di malto.

In questa ricetta, in versione divertente, vediamo Nick all’opera con due tipologie di Fish and Chips: la prima in versione Brexit SI, con ingredienti 100% inglesi e con procedimento più o meno fedele alla tradizione, mentre in una seconda versione vediamo il fish and chips Brexit NO, dove utilizzeremo ingredienti da tutto il mondo, come le patate viola, lo yogurt greco e i filetti di orata appena pescati. E voi? Quale preferite? Da che parte state? Brexit SI o Brexit no?

Difficoltà

Media

Dosi

2 persone

Tempo di preparazione

45 minuti

Tempo di cottura

20 minuti

Costo

Medio

Dieta

Di pesce

Tempo di riposo

30 minuti

Strumenti

Collaborazione

NeN Energia

Ingredienti

BREXIT sì:

Patate irlandesi 500 g;

Farina 00 250 g;

Bicarbonato di sodio 2 cucchiai;

Amido di mais 2 cucchiai;

Birra Guinness q.b.;

Filetto di merluzzo 400 g;

Aceto di malto q.b.;

BREXIT no:

Patate viola 500 g;

Farina 00 250 g;

Amido di mais 2 cucchiai;

Birra rossa q.b.;

Olio extravergine di oliva q.b.;

Yogurt greco 150 g;

Sale fino q.b.;

Filetti di orata 400 g;




Ti manca qualche ingrediente?




Preparazione

BREXIT sì:

Per prima cosa lavare le patate e tagliarle a coltello a fettine più o meno sottili. Mettere le patate in ammollo in acqua fredda per fargli perdere l’amido. Successivamente asciugare per bene le patate tra due canovacci.

Per la pastella, in una ciotola, mescolare la farina con il bicarbonato e l’amido di mais. A questo punto aggiungere la birra Guinness e mescolare fino ad ottenere un composto denso, vellutato e privo di grumi. Far riposare la pastella in frigorifero per almeno 30 minuti.

Nel frattempo cuocere le patate, ormai asciutte, in abbondante olio di semi per friggere ben caldo (circa 160°C). Una volta pronte scolare il tutto su carta assorbente.

A questo punto, passare il filetto di merluzzo nella pastella e friggere il tutto in abbondante olio di semi ben caldo fino a quando il pesce non sarà cotto, dorato e croccante.

Scolare il tutto su carta assorbente e asciugare per bene dall’olio in eccesso. Impiattare il pesce accompagnandolo con le patatine fritte e una spruzzata di aceto di malto.

BREXIT no:

Per prima cosa lavare le patate e tagliarle a coltello a fettine più o meno sottili. Mettere le patate in ammollo in acqua fredda per fargli perdere l’amido. Successivamente asciugare per bene le patate tra due canovacci.

Per la pastella, in una ciotola, mescolare la farina e l’amido di mais. A questo punto aggiungere la birra rossa e mescolare fino ad ottenere un composto denso, vellutato e privo di grumi. Far riposare la pastella in frigorifero per almeno 30 minuti.

Preparare la salsa di yogurt mescolando yogurt greco, olio extravergine di oliva e sale fino.

Nel frattempo cuocere le patate, ormai asciutte, in abbondante olio di semi per friggere ben caldo (circa 160°C). Una volta pronte scolare il tutto su carta assorbente.

A questo punto, passare i filetti di orata nella pastella e friggerli in abbondante olio di semi ben caldo fino a quando non saranno cotti, dorati e croccanti.

Scolare il tutto su carta assorbente e asciugare per bene dall’olio in eccesso. Impiattare il pesce accompagnandolo con le patatine fritte e la salsa allo yogurt preparata in precedenza.

Recipe Chef in Camicia Ricette 0

Ricette

Fish and Chips BREXIT

Introduzione

Cos’è esattamente il fish and chips? Si tratta di un trancio di pesce pastellato e fritto, accompagnato da patatine anch’esse fritte. Solitamente, da tradizione, viene utilizzato il merluzzo. La pastella è solitamente composta da farina e acqua, oppure da farina e birra fredda (che la rende più croccante). Le patate sono tagliate sempre abbastanza grosse, tranne in questa versione dove Nick le farà molto sottili e tagliate a coltello per una croccantezza maggiore. Servito in carta di giornale ed insaporito con sale e aceto di malto.

In questa ricetta, in versione divertente, vediamo Nick all’opera con due tipologie di Fish and Chips: la prima in versione Brexit SI, con ingredienti 100% inglesi e con procedimento più o meno fedele alla tradizione, mentre in una seconda versione vediamo il fish and chips Brexit NO, dove utilizzeremo ingredienti da tutto il mondo, come le patate viola, lo yogurt greco e i filetti di orata appena pescati. E voi? Quale preferite? Da che parte state? Brexit SI o Brexit no?

PT45M PT20M
Difficoltà

Media

Dosi

2 persone

Tempo di preparazione

45 minuti

Tempo di cottura

20 minuti

Costo

Medio

Dieta

Di pesce

Tempo di riposo

30 minuti

Ingredienti

BREXIT sì:

BREXIT no:

Preparazione
BREXIT sì:
  • Per prima cosa lavare le patate e tagliarle a coltello a fettine più o meno sottili. Mettere le patate in ammollo in acqua fredda per fargli perdere l’amido. Successivamente asciugare per bene le patate tra due canovacci.

  • Per la pastella, in una ciotola, mescolare la farina con il bicarbonato e l’amido di mais. A questo punto aggiungere la birra Guinness e mescolare fino ad ottenere un composto denso, vellutato e privo di grumi. Far riposare la pastella in frigorifero per almeno 30 minuti.

  • Nel frattempo cuocere le patate, ormai asciutte, in abbondante olio di semi per friggere ben caldo (circa 160°C). Una volta pronte scolare il tutto su carta assorbente.

  • A questo punto, passare il filetto di merluzzo nella pastella e friggere il tutto in abbondante olio di semi ben caldo fino a quando il pesce non sarà cotto, dorato e croccante.

  • Scolare il tutto su carta assorbente e asciugare per bene dall’olio in eccesso. Impiattare il pesce accompagnandolo con le patatine fritte e una spruzzata di aceto di malto.

BREXIT no:
  • Per prima cosa lavare le patate e tagliarle a coltello a fettine più o meno sottili. Mettere le patate in ammollo in acqua fredda per fargli perdere l’amido. Successivamente asciugare per bene le patate tra due canovacci.

  • Per la pastella, in una ciotola, mescolare la farina e l’amido di mais. A questo punto aggiungere la birra rossa e mescolare fino ad ottenere un composto denso, vellutato e privo di grumi. Far riposare la pastella in frigorifero per almeno 30 minuti.

  • Preparare la salsa di yogurt mescolando yogurt greco, olio extravergine di oliva e sale fino.

    1
  • Nel frattempo cuocere le patate, ormai asciutte, in abbondante olio di semi per friggere ben caldo (circa 160°C). Una volta pronte scolare il tutto su carta assorbente.

  • A questo punto, passare i filetti di orata nella pastella e friggerli in abbondante olio di semi ben caldo fino a quando non saranno cotti, dorati e croccanti.

  • Scolare il tutto su carta assorbente e asciugare per bene dall’olio in eccesso. Impiattare il pesce accompagnandolo con le patatine fritte e la salsa allo yogurt preparata in precedenza.

    1
Ingredienti

BREXIT sì:

  • Patate irlandesi 500 g;

  • Farina 00 250 g;

  • Bicarbonato di sodio 2 cucchiai;

  • Amido di mais 2 cucchiai;

  • Birra Guinness q.b.;

  • Filetto di merluzzo 400 g;

  • Aceto di malto q.b.;

BREXIT no:

  • Patate viola 500 g;

  • Farina 00 250 g;

  • Amido di mais 2 cucchiai;

  • Birra rossa q.b.;

  • Olio extravergine di oliva q.b.;

  • Yogurt greco 150 g;

  • Sale fino q.b.;

  • Filetti di orata 400 g;