Introduzione

Giro d’Italia. Tappa n°15, Rivolto – Piancavallo. Entriamo nel vivo del Giro d’Italia 2020.
Oggi siamo in Friuli e vi presentiamo la Jota, una ricetta che dovete assolutamente provare, soprattutto se amate fagioli e crauti!

Un piatto povero ma dal sapore delizioso, di base vegetale ma che con pochi e semplici ingredienti saprà sicuramente stupirvi.

Difficoltà

Facile

Dosi

2 persone

Tempo di preparazione

45 minuti

Tempo di cottura

30 minuti

Costo

Basso

Tempo di riposo

10 ore

Strumenti

Frullatore ad immersione

Ti manca qualche ingrediente?
I fagioli dall’occhio possono essere sostituiti con dei fagioli borlotti.
In aggiunta all’alloro possiamo introdurre alla ricetta anche altre erbe a nostro piacimento, come salvia e rosmarino, ad esempio.

Preparazione
Per la Jota:
  • Mettere i fagioli in ammollo in acqua fredda per una notte, scolarli e risciacquarli bene;

  • Cuocerli per circa 60 minuti in brodo vegetale aromatizzato all’alloro e aglio;

  • Pelare e tagliare le patate in piccoli cubetti, quindi aggiungerle ai fagioli e cuocere per altri 20 minuti;

  • Una volta ammorbiditi fagioli e patate, rimuovere l’alloro e l’aglio, frullare metà della zuppa per ottenere una purea, quindi reinserirla in casseruola con il resto della zuppa non frullata;

  • Aggiungere i crauti e lasciare insaporire per qualche minuto;

  • Servire ben calda. La Jota è anche ottima per essere riscaldata il giorno successivo.

Ingredienti

Per la Jota:

  • Fagioli dall’occhio 150 g;

  • Crauti precotti 300 g;

  • Patate 2;

  • Alloro 2 foglie;

  • Aglio 2 spicchi;

  • Brodo vegetale q.b;

  • Olio Extravergine di oliva q.b;

  • Sale; q.b;

  • Pepe q.b;