Ravioli di borragine

INTRODUZIONE

I ravioli di borragine sono un primo piatto tipico della cucina ligure. La borragine è una verdura caratterizzata da foglie grandi, ovali e ruvide infatti va consumata solo cotta, i fiori invece possono essere mangiati anche crudi e utilizzati come decorazione dei piatti.

Oltre che nei ravioli la borragine può essere utilizzata anche semplicemente come contorno o all’interno di una frittata. Ricetta tradizionale con una variante interessante data dalla salsa di condimento creata con l’acqua di cottura della borragine stessa. Un gusto da provare almeno una volta nella vita!

 

Difficoltà

Media

Dosi

4 persone

Tempo di preparazione

30 minuti

Tempo di cottura

30 minuti

Costo

Basso

Dieta

Vegetariana

Tempo di riposo

30 minuti

Strumenti

Tirapasta, Rotella tagliapasta

Collaborazione

Grana Padano

Ingredienti

Per la pasta:

Farina bianca 140 g;

Farina di grano duro 60 g;

Uova 2;

Olio evo 1 cucchiaio;

Sale q.b.

Per il ripieno:

Borragine 700 g;

Ricotta 250 g;

Pecorino 120 g;

Prosciutto crudo 60 g;

Pinoli 20 g;

Basilico q.b.;

Prezzemolo q.b.;

Scalogno 1;

Noce moscata q.b.;

Grana Padano D.O.P. q.b.;

Burro 40 g;

Olio evo q.b.;

Sale q.b.;

Pepe q.b.




Ti manca qualche ingrediente?

Ti manca qualche ingrediente?

Puoi condire i ravioli di borragine anche con burro e salvia.




Preparazione

Per l’impasto:

Lavorare le farine con le uova e l’olio per formare un panetto omogeneo quindi coprire con pellicola e lasciare riposare per 30 minuti.

Per il ripieno:

In una padella, soffriggere lo scalogno tritato finemente con un filo di olio. Aggiungere la borragine precedentemente mondata, lavata e tagliata a julienne.

Regolare di sale, aggiungere qualche foglia di prezzemolo e di basilico quindi stufare coprendola con un coperchio per circa 15 minuti fino a quando sarà completamente appassita. Scolarla e strizzarla bene, tenendo da parte il liquido di scolo insieme al fondo di cottura rimasto in padella.

Con un coltello tritare prosciutto crudo e pecorino. Tritare anche la borragine e mescolarla in una ciotola insieme alla ricotta, al pecorino e al prosciutto crudo. Condire il ripieno con sale, pepe e noce moscata.

Per i ravioli:

Stendere la pasta in una sfoglia sottile. Tagliare la sfoglia in quadrati da 5 cm con una rotella zigrinata.

Disporre al centro un cucchiaino di ripieno quindi chiudere il raviolo su se stesso in modo da formare un triangolo. Cuocere i ravioli in acqua bollente salata per circa 7 minuti.

Nel frattempo, in una padella, lasciare ridurre di un terzo il fondo di cottura della borragine. Unire al fondo ridotto i pinoli, qualche foglia di basilico e 2 cucchiai di Grana Padano D.O.P.. Frullare con un minipimer fino ad ottenere una salsa. In una padella sciogliere del burro e scolare direttamente al suo interno i ravioli. Mantecare con la salsa, impiattare e guarnire con pinoli tostati e foglioline di basilico.

Recipe Chef in Camicia Primi 0

Ravioli di borragine

INTRODUZIONE

I ravioli di borragine sono un primo piatto tipico della cucina ligure. La borragine è una verdura caratterizzata da foglie grandi, ovali e ruvide infatti va consumata solo cotta, i fiori invece possono essere mangiati anche crudi e utilizzati come decorazione dei piatti.

Oltre che nei ravioli la borragine può essere utilizzata anche semplicemente come contorno o all’interno di una frittata. Ricetta tradizionale con una variante interessante data dalla salsa di condimento creata con l’acqua di cottura della borragine stessa. Un gusto da provare almeno una volta nella vita!

 

PT30M PT30M
Difficoltà

Media

Dosi

4 persone

Tempo di preparazione

30 minuti

Tempo di cottura

30 minuti

Costo

Basso

Dieta

Vegetariana

Tempo di riposo

30 minuti

Ingredienti

Per la pasta:

Per il ripieno:

Ti manca qualche ingrediente?

Puoi condire i ravioli di borragine anche con burro e salvia.

Preparazione
Per l’impasto:
  1. Lavorare le farine con le uova e l’olio per formare un panetto omogeneo quindi coprire con pellicola e lasciare riposare per 30 minuti.

Per il ripieno:
  1. In una padella, soffriggere lo scalogno tritato finemente con un filo di olio. Aggiungere la borragine precedentemente mondata, lavata e tagliata a julienne.

  2. Regolare di sale, aggiungere qualche foglia di prezzemolo e di basilico quindi stufare coprendola con un coperchio per circa 15 minuti fino a quando sarà completamente appassita. Scolarla e strizzarla bene, tenendo da parte il liquido di scolo insieme al fondo di cottura rimasto in padella.

  3. Con un coltello tritare prosciutto crudo e pecorino. Tritare anche la borragine e mescolarla in una ciotola insieme alla ricotta, al pecorino e al prosciutto crudo. Condire il ripieno con sale, pepe e noce moscata.

Per i ravioli:
  1. Stendere la pasta in una sfoglia sottile. Tagliare la sfoglia in quadrati da 5 cm con una rotella zigrinata.

  2. Disporre al centro un cucchiaino di ripieno quindi chiudere il raviolo su se stesso in modo da formare un triangolo. Cuocere i ravioli in acqua bollente salata per circa 7 minuti.

  3. Nel frattempo, in una padella, lasciare ridurre di un terzo il fondo di cottura della borragine. Unire al fondo ridotto i pinoli, qualche foglia di basilico e 2 cucchiai di Grana Padano D.O.P.. Frullare con un minipimer fino ad ottenere una salsa. In una padella sciogliere del burro e scolare direttamente al suo interno i ravioli. Mantecare con la salsa, impiattare e guarnire con pinoli tostati e foglioline di basilico.

Ingredienti

Per la pasta:

  • Farina bianca 140 g;

  • Farina di grano duro 60 g;

  • Uova 2;

  • Olio evo 1 cucchiaio;

  • Sale q.b.

Per il ripieno:

  • Borragine 700 g;

  • Ricotta 250 g;

  • Pecorino 120 g;

  • Prosciutto crudo 60 g;

  • Pinoli 20 g;

  • Basilico q.b.;

  • Prezzemolo q.b.;

  • Scalogno 1;

  • Noce moscata q.b.;

  • Grana Padano D.O.P. q.b.;

  • Burro 40 g;

  • Olio evo q.b.;

  • Sale q.b.;

  • Pepe q.b.