Stinco alla birra

INTRODUZIONE

Questa ricette non ha molto bisogno di parole tant’è che anche nel video abbiamo preferito non mettere voci. Bastano le espressioni di chef Antonio a farvi capire quanto era buono.

Ecco forse se dovessimo trovare una parola per descriverlo sarebbe succulento, ma anche tenero, umido, saporito.. In effetti ci sono più parole di quelle che pensavamo 🙂 Provatelo, assaporatelo, godetevelo. Rimarrete con gli occhi incollati al forno in attesa che sia pronto con molta molta ansia.

Difficoltà

Facile

Dosi

4 persone

Tempo di preparazione

15 minuti

Tempo di cottura

4 ore

Costo

Basso

Dieta

Di carne

Tempo di riposo

Strumenti

Minipimer

Collaborazione

Ingredienti

Stinco di maiale 1;

Sale rosso q.b.;

Rosmarino q.b.;

Bacca di ginepro q.b.;

Anice stellato 2;

Birra scura 2 litri;

Olio extravergine di oliva q.b.;

Sedano 1 costa;

Carota 2;

Cipolla 1;

Aglio una testa intera.




Ti manca qualche ingrediente?

Ti manca qualche ingrediente?

Puoi sostituire la birra scura con la birra chiara, ma il sapore sarà meno intenso.

Puoi omettere le bacche di ginepro e l’anice stellato se non le hai.

Puoi aggiungere una foglia di alloro agli odori.




Preparazione

Massaggiare lo stinco con olio e sale grosso. Cuocere in forno preriscaldato a 300°C per 15 minuti. Tagliare sedano e carota in grossi pezzi, la testa di aglio e metà in senso trasversale e la cipolla in quarti. Saltare velocemente le verdure in padella con un filo di olio. Trasferire in una teglia da forno lo stinco e le verdure e irrorare con la birra. Aggiungere gli aromi e gli odori.

Cuocere in forno a 170°C per 4 ore. Terminata la cottura, eliminare aglio, odori e aromi. Frullare il fondo di cottura rimasto in teglia insieme a tutte le verdure con un minipimer. Servire lo stinco, irrorato con la sua salsa e accompagnato da purè di patate.

Recipe Chef in Camicia Secondi 0

Stinco alla birra

INTRODUZIONE

Questa ricette non ha molto bisogno di parole tant’è che anche nel video abbiamo preferito non mettere voci. Bastano le espressioni di chef Antonio a farvi capire quanto era buono.

Ecco forse se dovessimo trovare una parola per descriverlo sarebbe succulento, ma anche tenero, umido, saporito.. In effetti ci sono più parole di quelle che pensavamo 🙂 Provatelo, assaporatelo, godetevelo. Rimarrete con gli occhi incollati al forno in attesa che sia pronto con molta molta ansia.

PT15M PT4M
Difficoltà

Facile

Dosi

4 persone

Tempo di preparazione

15 minuti

Tempo di cottura

4 ore

Costo

Basso

Dieta

Di carne

Ingredienti

Ti manca qualche ingrediente?

Puoi sostituire la birra scura con la birra chiara, ma il sapore sarà meno intenso.

Puoi omettere le bacche di ginepro e l’anice stellato se non le hai.

Puoi aggiungere una foglia di alloro agli odori.

Preparazione
  1. Massaggiare lo stinco con olio e sale grosso. Cuocere in forno preriscaldato a 300°C per 15 minuti. Tagliare sedano e carota in grossi pezzi, la testa di aglio e metà in senso trasversale e la cipolla in quarti. Saltare velocemente le verdure in padella con un filo di olio. Trasferire in una teglia da forno lo stinco e le verdure e irrorare con la birra. Aggiungere gli aromi e gli odori.

  2. Cuocere in forno a 170°C per 4 ore. Terminata la cottura, eliminare aglio, odori e aromi. Frullare il fondo di cottura rimasto in teglia insieme a tutte le verdure con un minipimer. Servire lo stinco, irrorato con la sua salsa e accompagnato da purè di patate.

Ingredienti
  • Stinco di maiale 1;

  • Sale rosso q.b.;

  • Rosmarino q.b.;

  • Bacca di ginepro q.b.;

  • Anice stellato 2;

  • Birra scura 2 litri;

  • Olio extravergine di oliva q.b.;

  • Sedano 1 costa;

  • Carota 2;

  • Cipolla 1;

  • Aglio una testa intera.