Vellutata di sedano e mele

Introduzione

Come direbbe il buon Davide, autore di questa ricetta: “Ogni tanto mangiare sano non fa male!”. Allora oggi vi raccontiamo come preparare un piatto salutare ma davvero gustoso, con pochi ingredienti e in poco tempo. Vellutata di sedano e mele con crostini di segale e speck, direttamente dalle montagne innevate del Trentino. Il modo migliore per scaldarsi e per riempire lo stomaco!

Difficoltà

Facile

Dosi

2 persone

Tempo di preparazione

45 minuti

Tempo di cottura

30 minuti

Costo

Basso

Dieta

Di carne

Tempo di riposo

Strumenti

Frullatore ad immersione, Pelapatate

Collaborazione

Ingredienti

Per la vellutata:

Sedano verde 350 g;

Mele Golden 3

Brodo vegetale 700 ml;

Olio extra vergine di oliva 4 cucchiai;

Sale e pepe q.b.;

Per i crostini:

Pane raffermo di segale e cumino q.b.;

Speck 150 g;




Ti manca qualche ingrediente?




Preparazione

Per la vellutata:

Scegliere le coste più centrali della pianta del sedano, più tenere e meno fibrose, ma nonostante questo, pelare comunque la parte esterna con l’aiuto di un pelapatate per avere una vellutata ancora più liscia. Eliminare le foglie ma tenerle da parte. Tagliare le coste di sedano a pezzi e metterle in una pentola.

Pelare le mele e togliere il torsolo, poi tagliarle a pezzi e aggiungerle nella pentola. Coprite con il brodo vegetale. Cuocere per circa 30 minuti fino a quando frutta e verdura si ammorbidisce.

Tagliare il pane a cubetti o a fettine e disporle su una placca oleata con carta forno. A fianco adagiare in modo distanziato le fettine di speck e cuocere in forno a 200 gradi in modalità statica fino ad ottenere un risultato dorato.

Tre minuti prima del termine della cottura della vellutata aggiungere le foglie del sedano, che doneranno maggior freschezza e colore. Poi frullare e servire la vellutata con un filo di olio a crudo, i crostini e lo speck croccante sbriciolato.

Recipe Chef in Camicia Ricette 0

Ricette

Vellutata di sedano e mele

Introduzione

Come direbbe il buon Davide, autore di questa ricetta: “Ogni tanto mangiare sano non fa male!”. Allora oggi vi raccontiamo come preparare un piatto salutare ma davvero gustoso, con pochi ingredienti e in poco tempo. Vellutata di sedano e mele con crostini di segale e speck, direttamente dalle montagne innevate del Trentino. Il modo migliore per scaldarsi e per riempire lo stomaco!

PT45M PT30M
Difficoltà

Facile

Dosi

2 persone

Tempo di preparazione

45 minuti

Tempo di cottura

30 minuti

Costo

Basso

Dieta

Di carne

Ingredienti

Per la vellutata:

Per i crostini:

Preparazione
Per la vellutata:
  1. Scegliere le coste più centrali della pianta del sedano, più tenere e meno fibrose, ma nonostante questo, pelare comunque la parte esterna con l’aiuto di un pelapatate per avere una vellutata ancora più liscia. Eliminare le foglie ma tenerle da parte. Tagliare le coste di sedano a pezzi e metterle in una pentola.

  2. Pelare le mele e togliere il torsolo, poi tagliarle a pezzi e aggiungerle nella pentola. Coprite con il brodo vegetale. Cuocere per circa 30 minuti fino a quando frutta e verdura si ammorbidisce.

  3. Tagliare il pane a cubetti o a fettine e disporle su una placca oleata con carta forno. A fianco adagiare in modo distanziato le fettine di speck e cuocere in forno a 200 gradi in modalità statica fino ad ottenere un risultato dorato.

  4. Tre minuti prima del termine della cottura della vellutata aggiungere le foglie del sedano, che doneranno maggior freschezza e colore. Poi frullare e servire la vellutata con un filo di olio a crudo, i crostini e lo speck croccante sbriciolato.

Ingredienti

Per la vellutata:

  • Sedano verde 350 g;

  • Mele Golden 3

  • Brodo vegetale 700 ml;

  • Olio extra vergine di oliva 4 cucchiai;

  • Sale e pepe q.b.;

Per i crostini:

  • Pane raffermo di segale e cumino q.b.;

  • Speck 150 g;