Ziti alla genovese

Introduzione

Signore e Signori, gli ziti alla Genovese, piatto iconico della cucina campana. Piatto per assurdo sconosciuto al capoluogo ligure, nonostante il suo nome “genovese”. Si tratta di un sostanzioso ragù in bianco preparato con tantissime cipolle. Durante la lunga cottura queste si trasformano in una deliziosa purea, molto saporita e con note dolci. Per questo motivo il sugo deve essere prima bilanciato attraverso l’acidità del vino e infine lasciato “tirare” cioè asciugare.
Se siete amanti delle cipolle e di questo grande classico della cucina campana, non potete non provare la ricetta del nostro Nick.

Difficoltà

Media

Dosi

Per due persone

Tempo di preparazione

5 ore

Tempo di cottura

4 ore

Costo

Basso

Dieta

Di carne

Tempo di riposo

Strumenti

Collaborazione

Ingredienti

Ziti 300 g;

Cappello del prete 300 g;

Collo o “Brut e Bon” di manzo 300 g;

Cipolle ramate (meglio se di Montoro) 1 kg;

Parmigiano reggiano 96 Mesi 60g;

Olio d’oliva q.b.;

Strutto q.b.




Ti manca qualche ingrediente?




Preparazione

Tagliare a rondelle la cipolla e metterla in pentola con un goccio d’olio d’oliva e un cucchiaio di strutto fatto rosolare;

Aggiungere il sale per aiutare a perdere i liquidi e adagiare la carne di manzo sulla cipolla, senza farla rosolare. Fare cuocere 4 ore la carne a fiamma bassissima;

Sfilacciare la carne cotta che ormai sarà morbidissima; Cuocere gli ziti spezzati in 3 parti in acqua salata;

Saltare la pasta con la salsa;

Terminare la preparazione con una grattata di parmigiano di media stagionatura e un giro d’olio.

Recipe Chef in Camicia Ricette 0

Ricette

Ziti alla genovese

Introduzione

Signore e Signori, gli ziti alla Genovese, piatto iconico della cucina campana. Piatto per assurdo sconosciuto al capoluogo ligure, nonostante il suo nome “genovese”. Si tratta di un sostanzioso ragù in bianco preparato con tantissime cipolle. Durante la lunga cottura queste si trasformano in una deliziosa purea, molto saporita e con note dolci. Per questo motivo il sugo deve essere prima bilanciato attraverso l’acidità del vino e infine lasciato “tirare” cioè asciugare.
Se siete amanti delle cipolle e di questo grande classico della cucina campana, non potete non provare la ricetta del nostro Nick.

PT5M PT4M
Difficoltà

Media

Dosi

Per due persone

Tempo di preparazione

5 ore

Tempo di cottura

4 ore

Costo

Basso

Dieta

Di carne

Ingredienti
Preparazione
  1. Tagliare a rondelle la cipolla e metterla in pentola con un goccio d’olio d’oliva e un cucchiaio di strutto fatto rosolare;

  2. Aggiungere il sale per aiutare a perdere i liquidi e adagiare la carne di manzo sulla cipolla, senza farla rosolare. Fare cuocere 4 ore la carne a fiamma bassissima;

  3. Sfilacciare la carne cotta che ormai sarà morbidissima; Cuocere gli ziti spezzati in 3 parti in acqua salata;

  4. Saltare la pasta con la salsa;

  5. Terminare la preparazione con una grattata di parmigiano di media stagionatura e un giro d’olio.

Ingredienti
  • Ziti 300 g;

  • Cappello del prete 300 g;

  • Collo o “Brut e Bon” di manzo 300 g;

  • Cipolle ramate (meglio se di Montoro) 1 kg;

  • Parmigiano reggiano 96 Mesi 60g;

  • Olio d’oliva q.b.;

  • Strutto q.b.