Food Stories

I piatti della Pasqua, una ricca tradizione italiana

Con Federica Genovese

31/03/2021

La mattina della domenica di Pasqua le tavole si colorano di tovagliati e pietanze che celebrano la primavera. In Italia vi è una ricca tradizione di piatti pasquali.

 

Il giorno di Pasqua è un trionfo di colori nelle tavole italiane, si inneggia alla rinascita con l’arrivo della primavera ed in ogni regione d’Italia succulenti pietanze si ripropongono in una lunga tradizione. Diffusa in quasi tutta la penisola è la consuetudine di consumare l’agnello, sebbene con l’incremento dei movimenti vegetariani e vegani recentemente si è registrato un calo di richieste.

 

cosa cucinare a pasqua

 

L’agnello di Pasqua

In ogni caso l’agnello rimane ancora uno dei piatti principali della tradizione, ed ogni regione custodisce e ripropone la sua ricetta. Nella cucina romana è l’abbacchio a scottadito, in Puglia e Sicilia l’agnello al forno, la tradizione napoletana lo vuole con piselli e uova. In Toscana si prepara lo spezzatino d’agnello alla cacciatora e quello in umido. In Sardegna invece è al forno con patate, carciofi e mirto. Molto diffuse anche le costolette d’agnello impanate al forno oppure fritte.

 

Le torte salate di Pasqua

La più famosa è la torta pasqualina, ricetta tradizionale ligure che viene preparata anche in altri luoghi con delle varianti. E’ ripiena di biete, ricotta e uova intere.

Le pizze o torte rustiche sono diffuse anche nel centro Italia, specialmente Marche, Umbria e Lazio e si mangiano a colazione accompagnate da salumi e formaggi. Molto conosciuta ed apprezzata è la torta al formaggio umbra, nel cui impasto vengono inseriti almeno quattro tipi di formaggio.

 

cosa cucinare a pasqua

 

La pinza triestina

Un po’ più a settentrione la tradizione si ripete con la pinza triestina, un impasto  semi dolce, steso in forma rotonda con tagli in superficie. Si consuma per la colazione di Pasqua con del prosciutto cotto.

 

cosa cucinare a pasqua

 

Ricette meridionali per Pasqua

In Campania è irrinunciabile consumare la pastiera, dolce partenopeo dall’indiscusso successo in tutta Italia. Una base di pasta frolla farcita con ricotta e grano duro cotto nel latte. Altra pietanza, questa volta salata, è il casatiello, pasta di pane arricchita con strutto, ciccioli ed altri salumi. In Puglia è tradizionale la scarcella, un dolce a forma di ciambella adornato con glassa bianca e uova di cioccolata o uova sode a volte dipinte a mano. Molto simile è la scarcedda in Basilicata, ed in Sicilia un dolce a forma di corona ha il nome di cuddura. Sull’isola è famoso anche l’agnello di Favara (Ag), un dolce di pasta di mandorla  finemente decorato.

Ma il dolce di Pasqua più conosciuto in Italia ed oltre i confini è la colomba, che insieme all’uovo di cioccolato sono diventati i simboli della Pasqua in Italia.