Sostenibilità e Ambiente

Come riciclare i gusci dei pistacchi

Di Vittoria Vigoni

16/02/2022

Lo sapevi che puoi riciclare i gusci dei pistacchi in casa e in giardino? Scopri i nostri 6 consigli!

In ricette dolci, in piatti salati o semplicemente mangiati da soli. Non c’è niente da fare, i pistacchi non deludono mai! Se non che i gusci rimangono dopo il consumo ed è un peccato sprecarli, ma ecco come riutilizzarli!

  • Pacciamatura in giardino. Di solito si usano corteccia, foglie secche, sfalci e altri materiali, ma se hai a disposizione gusci di frutta secca puoi usarli in questo modo da soli o mescolati agli altri materiali.
  • Contro lumache e chiocciole. I gusci rotti della frutta secca, messi intorno alle piante, formano una barriera fisica per chiocciole e lumache. Oltre che un modo per riciclare i gusci dei pistacchi e proteggere le tue piante, è anche un rimedio non nocivo e non velenoso.
  • Drenaggio dei vasi. Lo sapevi che puoi utilizzare i gusci dei pistacchi sul fondo dei vasi al posto dell’argilla espansa? Eviterai così il ristagno d’acqua a costo zero. Puoi anche miscelarli, dopo averli rotti in pezzi più piccoli, direttamente con la terra.
  • Per accendere il fuoco. I gusci della frutta secca sono perfetti per ravvivare un fuoco morente oppure direttamente per accenderlo. Attenzione, però, perché sono oleosi (anche se in minima parte) e tendono a scoppiettare.
  • Compost. Puoi riutilizzare tutti gli scarti organici, compresi i gusci, per creare il compost e arricchire la terra delle tue piante, anche quelle in vaso.
  • Decorazioni. Se ti piacciono i lavoretti creativi, largo all’immaginazione: puoi sbizzarrirti nel creare portacandele, bottoni, bigiotteria e molto altro. 

E se ti è venuta voglia di pistacchi, non perderti le nostre ricette!