Ingredienti

Tofu: tipologie, varianti e ricette

Di Vittoria Vigoni

08/09/2021

Scopri con Chef in Camicia quali sono proprietà, tipologie e varianti del tofu, ma soprattutto come utilizzarlo in cucina!

 

Il tofu è un “formaggio” vegetale e ha origini cinesi molto antiche (II secolo d.C.). Ormai si impiega per ricette di ogni tipo in tutto il mondo, ma prima di metterci ai fornelli scopriamo insieme tutte le tipologie.

 

tofu chef in camicia

 

 

Proprietà del tofu

Si potrebbe dire che il tofu sia un alimento perfetto perché è poco calorico, è povero di grassi, privo di colesterolo e di glutine, ricco di proteine vegetali. È infatti molto indicato in diete vegetariane e vegane.

 

Come si prepara il tofu

La preparazione del tofu è molto simile a quella dei formaggi vaccini: si ottiene dalla cagliata della spremitura delle fave di soia. E per la cagliatura si utilizzano principalmente:

 

  • Solfato di calcio o cloruro di calcio (per il tofu cinese morbido);
  • Cloruro di magnesio estratto dall’acqua marina (per il tofu giapponese);
  • Glucono delta-lactone (per un tofu leggermente acido);
  • Succo di limone (per le varianti casalinghe).

 

Tipologie di tofu

Di solito siamo abituati a credere che esista una sola tipologia di tofu, ovvero quella in panetti che troviamo nei supermercati, ma in realtà ne esistono diverse varianti:

 

  • Silken tofu: ha la consistenza di un budino molto morbido ed è utilizzato soprattutto nella pasticceria vegana al posto delle uova perché ha un buon potere legante;
  • Tofu secco: si usa come insaporitore sbriciolato sulle pietanze;
  • Tofu fermentato: è fatto essiccare all’aperto, sotto al fieno, per farlo maturare grazie ai batteri presenti nell’aria. Viene poi immerso in una salamoia di acqua salata, liquore cinese, aceto, pepe oppure una miscela di riso, pasta di semi e semi di soia;
  • Tofu puzzolente: viene fatto fermentare in una salamoia la cui ricetta varia da produttore a produttore e, come si può immaginare dal nome, ha un odore piuttosto pungente;
  • Tofu aromatizzato: la variante più famosa è quello all’uovo, a cui seguono tofu alle erbe o dolce all’arachide;
  • Tofu affumicato: il tofu in panetti può essere anche affumicato.

 

tofu chef in camicia

 

Varianti del tofu

In commercio, anche se più difficili da trovare, esistono alcune varianti del tofu:

 

  • Hemp-fu: ottenuto dalla cagliatura del latte di canapa (è considerato un superfood proteico);
  • Tofu di ceci: si prepara con ceci essiccati o con la farina di ceci;
  • Tofu burmese: fatto con le lenticchie.

 

Cucinare il tofu

Il tofu, in cucina, può essere utilizzato in diversi modi perché ha un sapore abbastanza neutro: alla piastra, al forno, saltato in padella con verdure, per preparare burger o polpette. Ma anche in ricette dolci, come creme vegane.