Ingredienti

Umeboshi, l’alimento multifunzionale della tradizione giapponese

Con Federica Genovese

02/02/2021

Scopri cos’è’ l’umeboshi, un particolare ingrediente giapponese, e come viene utilizzato in cucina

 

L’umeboshi non è semplicemente un insaporitore, i suoi benefici sono noti sin dall’antichità. 

Da secoli infatti i giapponesi utilizzano l’umeboshi come alimento multifunzionale, i samurai lo consumavano regolarmente per alleviare la fatica, ma non solo.

 

Umeboshi

 

Che cos’è l’umeboshi

L’umeboshi è il frutto dell’albero giapponese Prunus Mume, il termine umeboshi infatti significa “prugne secche”. I frutti vengono raccolti a fine giugno e, dopo essere stati lavati, vengono immersi una notte in acqua per toglierne il sapore amaro. In seguito vengono scolati e accuratamente asciugati con dei panni, per essere poi disposti in recipienti idonei, precedentemente spruzzati con acquavite. A questo punto avviene la salatura, strati di prugne e di sale si alternano e rimangono a riposo per un mese. Ulteriore passaggio caratteristico dell’umeboshi è la colorazione bruna, conferitagli dalle foglie rosse di shiso, una pianta aromatica. Infine le prugne vengono tolte dai mastelli e lasciate stagionare all’aria per un anno.

 

Come si utilizza in cucina l’umeboshi

L’umeboshi ha uno spiccato gusto acido e salato, conferito dalla macerazione delle prugne nel sale. Le prugne umeboshi possono essere consumate intere, mangiando il frutto dopo averlo tenuto ammollo in acqua calda o tè per cinque minuti. In cucina si utilizza ridotto in polvere o in purea come condimento per salse, verdure e insalate oppure per il riso. Un piccolo pezzo di umeboshi, inoltre, basta a sostituire il sale nell’acqua di cottura

 

Aceto e pasta di umeboshi

Alternativa alla prugna secca è l’aceto di umeboshi, molto indicato per zuppe, stufati, spezzatini e insalate. Anche la pasta di umeboshi può essere utilizzata come condimento in combinazione con varie salse.

 

L’umeboshi tra i samurai

Sin dai tempi più antichi l’umeboshi in Giappone è utilizzato anche per le sue proprietà mediche. I samurai consumavano regolarmente queste prugne salate per contrastare la fatica, ma anche come purificante per l’acqua.

 

Umeboshi

 

Le proprietà curative dell’umeboshi

L’umeboshi possiede molte proprietà in quanto le prugne così trattate sono ricche di acidi organici. Ma proprio tale alta acidità ha un effetto fortemente alcalinizzante ed è in grado di aiutare a mantenere un salubre equilibrio tra ambiente acido e alcalino in casi di affaticamento, nausee della gravidanza, mal d’auto o mal di mare, problemi di stomaco o digestione. È un ottimo alleato per il fegato e le funzioni epatiche, tonifica il corpo, allevia i sintomi del raffreddore e dell’influenza. Inoltre la purea spalmata sulla cute può aiutare a curare l’eczema e altre malattie della pelle. Pare che sia molto efficace anche nei casi di anemia e dissenteria.

 

Dove comprare l’umeboshi

È facile reperire l’umeboshi in negozi specializzati per alimenti biologici.